Non Riesco a Venire: Ecco come risolvere l’Anorgasmia Maschile

Non riesci a venire?

L’orgasmo non arriva?

L’orgasmo si fa attendere troppo e poi sul più bello non arriva?

Questo è un problema che purtroppo riscontrano molti uomini, ma fortunatamente c’è un modo di risolvere il disturbo dell’anorgasmia maschile. Pertanto, andiamo a scoprire di cosa si tratta e tutto quello che puoi fare per avere una vita sessuale fantastica e ricca di orgasmi.

Se non l’hai ancora fatto ti consiglio leggere e scaricare il report “Diventare il “RE” Degli Orgasmi Femminili” cliccando qui. Grazie al report potrai scoprire le 5 cose che ogni donna vuole, di cui ha bisogno e che sogna per la sua vita sessuale. Impara questi 5 passi e, inevitabilmente, la tua donna ti vedrà come un Dio del Sesso!

Come diventare un Dio del Sesso in 5 passi

In questo special report potrai scoprire le 5 cose che ogni donna vuole, di cui ha bisogno e che sogna per la sua vita sessuale.


Impara questi 5 passi e, inevitabilmente, la tua donna ti vedrà come un Dio del Sesso!

Partiamo dall’inizio e perchè non riesci a venire: l’anatomia di un orgasmo

Per capire come risolvere il problema del non venire, in primo luogo è importante comprendere le caratteristiche di un “orgasmo normale”…

L’orgasmo è una forte sensazione di godimento, o meglio l’apice del piacere, seguita dall’eiaculazione. Quest’ultima è causata proprio da queste sensazioni forti, che nella realtà dei fatti sono delle contrazioni della prostata, delle vescicole seminali e dell’uretra, accompagnate da una tensione muscolare generalizzata, da altre contrazioni perineali e da un’involontaria spinta dei muscoli pelvici.

L’orgasmo e l’eiaculazione sono a loro volta seguite da un periodo di relax, caratterizzato da sensazioni di benessere e di rilassamento muscolare a livello generale. Durante questa fase, alcuni uomini possono essere già di nuovo in grado di rispondere a ulteriori stimolazioni sessuali. Dopo un po’, possono avere una nuova erezione e provare un nuovo orgasmo, e il tempo di “ripresa” varia da uomo a uomo e dipende molto anche dal livello di stanchezza e dalla situazione.

Devi sapere che è importante distinguere l’orgasmo dall’eiaculazione, che sono due cose differenti sebbene nella maggior parte dei casi si verificano quasi simultaneamente.

Infatti, l’orgasmo è solamente il picco del piacere dato dall’esperienza, sia da un punto di vista emotivo che fisico; mentre l’eiaculazione è semplicemente un riflesso di esso: tutte quelle contrazioni che fanno parte dell’orgasmo comportano l’espulsione di sperma. Alcuni uomini sono stati in grado di riconoscere la separazione dei due processi e questo ha permesso loro di sperimentare orgasmi multipli, con un’unica eiaculazione finale. Dopo quest’ultima, è sempre necessario un po’ di recupero prima di raggiungere un altro orgasmo.

Ad ogni modo, se non riesci a venire e credi di aver a che fare con una anorgasmia maschile, devi sapere inoltre che ogni orgasmo è diverso da persona a persona, ma anche per il singolo individuo. Quelle sensazioni possono variare ogni volta e avere solamente alcune caratteristiche in comune da un rapporto ad un altro. Ad esempio, possono variare i ritmi e l’intensità delle contrazioni pelviche, la frequenza cardiaca, la tensione muscolare, etc.

Pertanto, adesso hai un’infarinatura generale che potrà consentirti di capire al meglio come risolvere il problema. Tuttavia è fondamentale anche che tu conosca il meccanismo fisiologico di un “orgasmo normale”…

Partendo dall’inizio del rapporto, al fine di raggiungere un’erezione, il pene si irrora di sangue e questo processo è guidato da una complessa rete di eventi a livello neurologico e circolatorio, fino ad arrivare all’orgasmo, all’eiaculazione e al successivo rilassamento del pene.

Tutto questo è coordinato dal sistema nervoso.

Non riesci a venire? Ecco le cause dell’anorgasmia

Come avrai capito, l’anorgasmia è l’incapacità di raggiungere l’orgasmo, che può rivelarsi un problema sia per gli uomini che per le donne.

Generalmente, un uomo che non riesce a raggiungere l’apice del piacere, non prova l’orgasmo e non eiacula neanche dopo una eccellente stimolazione sessuale. In alcuni casi, l’uomo raggiunge l’orgasmo ma con un grande ritardo. Perciò, è ovvio che questo può scatenare una grande sofferenza personale e di coppia, soprattutto nel primo caso.

Dato che l’orgasmo dipende più dal sistema nervoso che dal corpo, quando ci sono problemi di anorgasmia e un uomo non riesce a venire, solitamente ci sono in corso dei disturbi o disagi legati ai meccanismi di questo processo, che possono essere bloccati da alterate funzioni del cervello, da una scorretta produzione di ormoni o da disfunzioni del sistema circolatorio e di tutti gli organi e sistemi neurologici.

Inoltre, devi sapere che anche alcuni farmaci possono bloccare tutte queste importanti azioni. L’anorgasmia può essere causata persino dall’ipertensione, dall’abuso di droghe e alcol, dal diabete, da dolori cronici, da problemi ormonali, dalla sclerosi multipla e da alcune lesioni del midollo spinale.

Tuttavia, proprio come in molti casi di disfunzione erettile, persino l’anorgasmia può essere spesso causata da fattori psicologici come lo stress, l’ansia da prestazione, alcuni traumi sessuali, dei problemi nel rapporto o dei sensi di colpa scatenati dall’atto sessuale.

Cosa fare in caso di anorgasmia?

Se dopo aver letto tutto questo hai la conferma che il tuo problema è davvero anorgasmia e sei molto preoccupato per le tue difficoltà nel raggiungere l’orgasmo, il primo suggerimento è quello di consultare un medico. Quest’ultimo potrà farti dei test utili per capire le specifiche caratteristiche del tuo disturbo (l’anorgasmia si divide in varie tipologie) e se si possono escludere eventuali cause fisiche. In seguito, se necessario, potrà consigliarti il trattamento farmacologico giusto per te.

In qualunque caso, e in particolare se l’anorgasmia è dovuta a problematiche psicologiche, puoi contattare un sessuologo e farti seguire da questo genere di professionista.

In più, puoi lavorare sul tuo stile di vita e…

  1. Se stai sviluppando un atteggiamento negativo nei confronti del sesso, devi sapere che l’anorgasmia può essere correlata anche all’infanzia, ai traumi e agli abusi sessuali. In questi casi, un valido professionista può aiutare il paziente a scavare nel passato e a superare l’accaduto.
  2. Molti problemi sessuali possono essere causati o derivare dallo stress del lavoro, della famiglia e della vita in generale. Pertanto, hai davvero tanti buoni motivi per imparare a gestire lo stress. Questo risulterà molto importante per ogni ambito della tua quotidianità.
  3. I problemi coniugali o di coppia, ma anche la noia all’interno di un rapporto e della propria vita sessuale… sono tutti fattori che possono contribuire all’anorgasmia. Pertanto, parlare è importante, ma risolvere i problemi è fondamentale. Se vedi che durante il sesso la tua donna non è più così coinvolta, ti consiglio la lettura di questo articolo in cui ti svelo alcuni trucchi per farle avere degli orgasmi multipli.
  4. Sappi che gli effetti sedativi di alcuni farmaci (come gli antidepressivi) e anche di alcuni alcolici sono noti per alterare la risposta orgasmica. Quindi controlla i farmaci che prende e, eventualmente, chiedi al medico di sostituirli. Poi non abusare di alcool e lascia perdere le droghe (anche quelle leggere e/o di uso occasionale)!
  5. L’ipnosi e la scienza neurolinguistica possono offrirti una soluzione efficace per affrontare il problema dell’anorgasmia maschile, ma anche per eliminare l’ansia da prestazione sessuale.
  6. Gli esercizi di Kegel e altri esercizi di focalizzazione sensoriale possono essere usati per trattare i problemi relativi all’orgasmo. Un’altra alternativa al trattamento dell’anorgasmia è la masturbazione in quanto aumenta la consapevolezza del corpo e, di conseguenza, può aiutare a raggiungere più facilmente l’orgasmo.

Se non l’hai ancora fatto ti consiglio leggere e scaricare il report “Diventare il “RE” Degli Orgasmi Femminili” cliccando qui. Grazie al report potrai scoprire le 5 cose che ogni donna vuole, di cui ha bisogno e che sogna per la sua vita sessuale. Impara questi 5 passi e, inevitabilmente, la tua donna ti vedrà come un Dio del Sesso!

Come diventare un Dio del Sesso in 5 passi

In questo special report potrai scoprire le 5 cose che ogni donna vuole, di cui ha bisogno e che sogna per la sua vita sessuale.


Impara questi 5 passi e, inevitabilmente, la tua donna ti vedrà come un Dio del Sesso!

Anorgasmia: i rimedi naturali

Oltre a questi cambiamenti che ognuno di noi può fare, per trattare l’anorgasmia o altri problemi sessuali è possibile affidarsi ai rimedi naturali. Naturalmente, questo non significa evitare a prescindere il medico, ma ovviamente ognuno di voi è padrone di se stesso. Perciò, se la situazione non ti sembra grave (e soprattutto non è legata a cause fisiche), puoi benissimo provare a seguire i suggerimenti precedenti e affidarti ai rimedi erboristici. Dopodiché, in base ai risultati potrai decidere cosa fare.

Secondo molti esperti, una delle piante migliori per gli uomini che non riescono a venire è il Tribulus Terrestris. Questo rimedio è molto popolare, anche perché è stato usato per secoli nella medicina naturale e ad oggi è disponibile in forma di integratore e prodotto da varie aziende. Le ricerche affermano che questo vegetale è particolarmente adatto per il trattamento dell’anorgasmia maschile, in particolare perché stimola la produzione di testosterone.

Su internet, puoi trovare un’ampia scelta e tantissimi altri trattamenti a base di erbe che hanno aiutato molti uomini a superare l’anorgasmia. Tuttavia, sappi che puoi anche provare a consumare con più frequenza lo zenzero, la cipolla e l’aglio: questi alimenti potrebbero aiutarti a migliorare la tua vita sessuale… ma dovrai attender un giorno o due prima di iniziare a notare i benefici.

Detto questo, ti lascio alle tue riflessioni.

Ricorda che l’anorgasmia si più risolvere e, se fai le cose giuste, fra un po’ di tempo non dirai più “non riesco a venire”: tutto questo sarà solo un ricordo!

Ti auguro una fantastica vita sessuale, piena di eccitazione e intensi orgasmi!

P.S. Ti consiglio di leggere il manuale “Il Maestro Del Piacere Femminile” è l’ultimissima guida per gli uomini che insegna come dare ad una donna molteplici orgasmi intensi e come diventare il tipo di amante che una donna non potrà mai dimenticare .

E lascia che ti dica… la conoscenza contenuta all’interno di questa guida ha il potere di cambiare la tua vita … per sempre.

Lascia un commento